bruno peri
trappola per topi Stampa E-mail
Scritto da Attilio Casagrande   
Lunedì 13 Aprile 2009 21:33
Il problema dei roditori è frequente in qualsiasi allevamento, vorrei suggerirvi la costruzione di una trappola per questi animali che non sia pericolosa per nessun animale, topo compreso.
Molto spesso la rabbia ci prende quando vediamo che sono furbi e fastidiosi in allevamento, ma se rispettiamo qualsiasi forma di vita, teniamo presente che con questa trappola si possono liberare in aperta campagna senza ucciderli.
La costruzione non è difficile , ma si devono rispettare le misure in modo che possa essere efficace.
Il materiale da costruzione , del comune compensato di 2 mm e delle tavolette in legno da 10 mm, alcuni chiodi o graffette un lamierino, un pezzo di rete metallica a maglia fine.

 
Le misure sono in millimetri
queste le misure dei 2 fianchi ricavati dal compensato da 2 mm di spessore. 
 particolare del fianco una volta fissato sul cielo e fondo e con il foro per il perno
 particolare visto da dietro, il cielo e fondo sono lunghi rispettivamente 250 e 220 mm la loro larghezzaè di 46 mm,sono ricavati da 2 tavolette di 10 mm di spessore, una volta fissati i fianchi devono risultare queste misure.
 

   il basculante visto dal fianco con le misure del foro per il perno, notare il lamierino mobile che serve da fermo per la chiusura, con le graffe inchiodate che servono da cerniera.
il lamierino deve avere 2 fori e la sua misura deve essere calcolata al momento per consentire una precisa applicazione e funzionalità, la sua larghezza deve essere inferiore al basculante stesso.
lunghezza del basculante interno
 
 visto da sotto prima di essere applicato all'interno
il basculante visto da sopra.
particolare della scanalatura sul fondo che serve a contenere il lamierino di chiusura senza ritorno una volta che il basculante ha svolto la sua funzione .
 
visione dalla parte dell'entrata, notare il lasco del basculante che non deve toccare i fianchi una volta messe le 2 viti che servono da perno
visione della trappola dal davanti con apertura carica e rete metallica fissata
ecco come si presenta una volta scattata, per la sua apertura, basta sollevare il lamierino dalla scanalatura, facendo uscire il topolino incolume.
Vi consiglio di farlo senza far passare molto tempo una volta entrato, il suo odore mette in allarme altri visitatori, ed è bene non toccare la scatoletta trappola con le mani nude, usate i guanti.
 
Ultimo aggiornamento Sabato 02 Maggio 2009 21:48
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information